OLTRE

(G.Cavallo/G.Cavallo)

OLTRE


Io avevo d’accendere,
e tu da fumare
Tu avevi da dire..dire,
ed io volevo ascoltare

E nelle tasche un po’ di musica
E tu sapevi danzare
Ci siamo accesi un po’ di me, di te, di me
E fumato un po’ di mio, di tuo, di mio, di tuo

E inizia un gioco speciale che non ha fine
Un altro passo veloce lungo il confine
e provi a farti del male per non sentire
A volte ti fai del male per non morire
 

non girarti, non fermarti, non girarti nooo
un altro passo sanguinando ancora un po più in la'
oltre

da qui si vede il confine
tra l'essere e il sembrare
in questo gregge che grida, urla
io non ci voglio più stare
 
dai che torniamo a giocare oltre il confine
col fiato corto scappare, per inseguire
ci sono cose proibite che non puoi fare
io non vi credo bastardi, voglio provare !

non girarti, non girarti, non girarti nooo
un altro passo sanguinando ancora un po più in la
non fermarti, non girarti, ancora un passo sii
inseguiremo l'orizzonte fino limite
oltre

e ti ritrovi da solo
stanco e senza fiato
ma finalmente sei libero
da chi ti chiama "sbagliato"

E inizia un gioco speciale che non ha fine

sentire di essere vivi senza sembrare
nessuno a dirti chi sei o casa fare
Non fai più parte del gregge, non sei normale

non girarti, non girarti, non girarti nooo
un altro passo sanguinando ancora un po più in la
non fermarti, non girarti, ancora un passo sii
inseguiremo l'orizzonte fino limite
oltre

Più visti

LASCIA UN COMMENTO

Leave your comment

Condividi le tue opinioni su ILNERO

Caratteri rimanenti: 1500