ILNERO

CUORE - UNA STORIA IMPREVEDIBILE

Testo di Nunzio Bisogno

CUORE - UNA STORIA IMPREVEDIBILE

A volte quello che ti riserva la vita è davvero imprevedibile, incalcolabile e fuori dalla più ragionevole aspettativa.

Con il mio amico di una vita Riccardo Rossi, parte integrante della nostra sezione ritmica, eravamo soliti passare a salutare Cabo ogni qualvolta che le nostre membra mettevano piede al nord di Roma.

E cosi capitò anche nell’estate del 2008. Telefoniamo Cabo, iper felice di sentirci, che ci invita a cena nella sua dimora. Arriviamo, ridiamo, ceniamo, parliamo delle nostre vite, scherziamo come sempre, come durante ogni backstage, come eravamo abituati.

Finiamo di cenare e Cabo ci invita a salire nella sua mansarda, dove aveva allestito il suo studio personale. Era ansioso di farci sentire le sue composizioni.
Dopo qualche schitarrata insieme, un paio di birre ed un “antipasto” musicale a base di AC/DC, Iron Maiden e rock anni 50, Cabo estrae da un cassetto un hard disk. Lo monta nel pc e rivolgendosi a noi dice “ok dai ci siamo riscaldati ora vi faccio sentire qualcosa a cui sto lavorando ultimamente. Vi prego siate onesti, cinici e spietati. Ci tengo troppo alle vostre considerazioni”.

Apre una cartella, carica i file nel lettore multimediale e preme play.

Parte un pezzo che inizia con una frase che ci è rimasta stampata nella mente e che recita “Ci vuole cuore, lo sai”, cantata da quella voce profonda, intesa e calda.

Finisce il pezzo, io e Riccardo restiamo estasiati da quello che avevamo udito e riferiamo a Cabo le nostre impressioni. Lui era molto contento ma manifestava ancora insoddisfazione verso il pezzo, poiché l’arrangiamento non lo convinceva del tutto.

Passiamo avanti.

Preme di nuovo play e "Soli ed unici" inebriò di nuovo i nostri padiglioni auricolari. Si fece tarda l’ora ed andammo a riposare. Io e Riccardo, impressionati dai pezzi che avevamo ascoltato, eravamo in uno stato tra l’esaltazione e il depresso poiché sapevamo che quei gioielli difficilmente sarebbero stati pubblicati un giorno. 

La vita, come dicevo, è imprevedibile.
Oggi quei pezzi sono stati pubblicati e la cosa più incredibile è che a suonarli siamo noi!

Più visti

LASCIA UN COMMENTO

Leave your comment

Condividi le tue opinioni su ILNERO

Caratteri rimanenti: 1500